LIBRI - NOVELLA DEGLI SCACCHI

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

NOVELLA DEGLI SCACCHI

TITOLO: "Novella degli scacchi"
AUTRICE: Zweig Stefan
ANNO: 1941

L'opera racconta la storia di 2 personaggi:

-Mirko Czentovic, bambino apparentemente un po' arretrato, che diventera' un futuro campione mondiale di scacchi;

-il dottor B., passeggero di una nave da crociera, che interviene durante una partita di scacchi del campione e riesce a tenergli testa.


Questa sfida tra i due, diventa l'occasione per conoscere la storia di quest'ultimo e del perche' della sua bravura.

Egli, infatti, durante il periodo nazista, gestiva uno studio legale a Vienna, all'interno del quale circolavano importanti documenti, riguardanti la casa imperiale austriaca. Il dottore viene arrestato dalla Gestapo, ma non rinchiuso in una prigione qualsiasi, quanto piuttosto confinato in una stanza d'albergo assolutamente e totalmente vuota. Un giorno, durante un interrogatorio, egli riesce a rubare ad una sentinella un libro, senza sapere di che libro si trattasse. Era un manuale sugli scacchi, in particolare sulle 150 partite disputate dai piu' grandi campioni di scacchi del mondo. Questo manuale gli consente di resistere all'annichilimento e, il dottore, in seguito ad una lettura continua ed ossessionante, riesce a memorizzare tutte le partite ed anche ad inventarne di nuove. Il tutto, pero', esclusivamente, nella sua mente, data la mancanza di una vera scacchiera. Tale ripetizione, inizialmente un diversivo alla monotonia, diviene un vero e proprio delirio, tale da costringerlo al ricovero in ospedale. Una volta dimesso, il dottor B., ha l'assoluto divieto di avvicinarsi ad una scacchiera e di disputare una partita.
Fino a quel giorno sulla nave da crociera, in cui, durante la rivincita contro il campione del mondo, i vecchi demoni riappaiono, ma, questa volta, non riescono ad impossessarsi del dottor B., che rinsavito, ha la meglio e se ne va.
"Novella degli scacchi" e' l'ultima opera che Zweig compone prima del suo suicidio. E' una sorta di testamento spirituale contro l'orrore del nazismo e i terribili metodi utilizzati dalla Gestapo, e la partita tra Czentovic, abile solo nel vincere, ma rozzo e greve proprio come il regime nazista, e il dottor B., nobile viennese, e' si' una battaglia tra due singoli individui, ma e' anche simbolo di una scontro piu' grande, che e' quello rappresentato dal conflitto mondiale.

Letto 7914 volte Ultima modifica il Martedì, 26 Luglio 2016 08:05
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.