ALLA SCOPERTA DELL'ITALIA (IN MINIATURA)

Scritto da 
Vota questo articolo
(6 Voti)

ITALIA IN MINIATURA

disegno di Gaia Mascagna

Complici le elezioni europee 2014, che hanno causato la chiusura della scuola per qualche (qualche????!!!!) giorno, decidiamo di partire (anzi, tornare) alla volta di Rimini.
Ci eravamo gia' stati qualche anno fa, con i bimbi abbastanza piccoli, e decidiamo di ri-andare, questa volta per visitare "L'Italia in miniatura" e l'acquario di Cattolica (eh si', abbiamo una fissa per gli acquari!!!!).
Partenza in macchina di domenica in tarda mattinata, per avere il tempo di compiere il nostro dovere di cittadini e votare. Si', quel giorno, noi e qualche altro centinaio di persone sparse in tutta Italia, siamo andati a votare!!! Messa questa benedetta croce, si parte. Domenico alla guida, Leonardo fa da navigatore ed io e Gaia, come al solito, dietro. Il viaggio per arrivare procede abbastanza scorrevole: il mal d'auto di Leonardo ci ha abituati a pause continue e ricorrenti cambi d'abito (per quale motivo, ve lo lascio immaginare). Ma questa volta, no!!!! Il "ragazzo e' cresciuto (ha gia' 8 anni) e, da questo punto di vista, e' migliorato moltissimo.
Arriviamo a Rimini nel primo pomeriggio e ci dirigiamo subito al nostro albergo. Si tratta dell'hotel Stresa, un bed&breakfast che ho scelto dopo un'accurata ricerca su internet. Speriamo bene!!! Altrimenti Domenico chi lo sente, me lo rinfaccera' per i prossimi 20 anni!!! Ci accoglie una signora, dall'accento tutt'altro che romagnolo, che ci offre subito biscottini e una bibita fresca. Beh, come primo impatto niente male!!! Scopriamo che si chiama Ines, che e' di origini pugliesi, che, insieme a suo fratello, gestisce meglio che puo' (e ci riesce benissimo) questo hotel e che le piace molto chiacchierare, chiacchierare, chiacchierare........
La stanza non ha tante pretese, ma non e' per niente male: pulita, con arredi nuovi, wi-fi, tv a schermo piatto e un frigo-bar pieno e a nostra completa disposizione. Giusto il tempo di darci una sistematina e, visto il sole, decidiamo di approfittarne per andare un po' in spiaggia. E' semi-deserta e la prima raccomandazione che facciamo ai bambini e' quella di non bagnarsi. E, infatti, dopo appena 30 secondi, fradici dalla testa ai piedi!!! Leonardo, poi, che prova un gusto sfrenato per la corsa, come vede tutto quello spazio libero e privo di ostacoli, inizia a correre e a fare avanti e indietro per 1-2-3-4-5-10-100 volte.

Sembrava uno di quei cagnolini che stanno tutto il giorno rinchiusi e che, come li liberi un attimo, impazziscono!!!!
Gaia, invece, che di correre non ne ha mai voglia, inizia, tranquilla, tranquilla, ad impastarsi con la sabbia.

C'e' proprio bisogno di fare una bella doccia, cosi' torniamo in albergo per darci una sistemata e per cercare un posto per la cena. Chiediamo consiglio alla signora Ines. Morale della favola, dopo averci passato in rassegna tutti i ristoranti di Rimini e provincia, optiamo per il ristorante "Il Toro", la cui proprietaria e' un'amica della nostra albergatrice e che, quindi, ci dovrebbe trattare bene. Noi preferiamo andare in incognito, ma il trattamento e' stato ugualmente ottimo, cosi' come il cibo. Tutto quello che abbiamo assaggiato, dai primi al pesce, dalla pizza al dolce, e' stato di nostro gradimento.
Dopo cena, per digerire meglio, decidiamo di passeggiare sul lungomare e, casualmente, entriamo in una sala giochi. Non l'avessimo mai fatto!!!!!
Leonardo e Gaia sembravano riposseduti, toccavano tutto, correvano da un gioco all'altro alla ricerca dei tickets, cioe' dei bigliettini che uscivano dai giochi e che bisognava accumulare per ricevere dei premi. Un'oretta passata li', non so quanti euro spesi e siamo riusciti a conquistare......una bella matita, la piu' costosa della storia, pure dell'Inter. Noi che siamo tutti laziali!!!
Si e' fatto un po' tardi!! Meglio andare a dormire!!! Domani dobbiamo girare tutta l'Italia, in largo e in lungo. Non prima di aver fatto una bella colazione e, in questo, l'hotel Stresa, e' una vera sicurezza. Gaia ha trovato stranissimo e divertentissimo mangiare delle uova sode per colazione e noi, tutti, abbiamo gradito e, piu' che di colazione, si puo' parlare di un mini-pranzo (poi neanche tanto mini!!).
E' lunedi' e all'Italia in miniatura, c'e' il family-day: i bambini pagano solo 6 euro, invece di 16.
Che dire. Il parco, anche se un po' datato, e' un gioiellino: le miniature, dettagliate e ben fatte.

 

visualizza tutte le foto

Inoltre, e' molto istruttivo, poiche' da, ai bambini, un'ottima visione geografica dell'Italia. Tra le attrazioni presenti, quelle che hanno gradito di piu' i bimbi, sono state, senza dubbio, "Venezia" e la scuola guida interattiva (sono ancora convinti di avere realmente la patente!!!!). Complici anche le file, praticamente assenti, abbiamo potuto fare alcuni giochi anche piu' di una volta e, questa tranquillita' ci e' proprio piaciuta.
Come al nostro solito, non poteva mancare la pioggia e cosi', poco prima di andare via, si e' scatenato un acquazzone pazzesco, fortunatamente durato solo una decina di minuti, ma che ci ha colpito mentre eravamo sulla giostra di Pinocchio (gia' un po' triste di per se') e, per i primi minuti, non ci siamo proprio potuti riparare. Giudizio complessivo estremamente positivo.
A proposito, abbiamo pranzato all'interno del parco, presso il ristorante- pizzeria "Monte Rosa". Niente di bene, ma neanche niente di male. Cosi', cosi'!!
Cena in pizzeria a Rimini, presso "Pizza Italia". Location un po' spartana, con tovagliette di carta e cose del genere, ma, tutto sommato, pizza molto buona.
Ritorno obbligato in sala giochi, dove ci siamo fatti prendere di nuovo dalla smania dei tickets, e dove siamo di nuovo riusciti a strappare un regalone: un braccialetto di plastica, che manco nei pacchetti delle patatine!!!
La mattina seguente, armi e bagagli, salutiamo la signora Ines, diretti all'acquario di Cattolica. La troviamo al telefono, che cerca di organizzare, per un cliente, una visita al museo delle armi di San Marino. Dall'altra parte c'era un  tizio, che era agli arresti domiciliari perche' una delle armi del museo era stata utilizzata, tipo durante una rapina. Ma!!!!!!
Comunque, la chiacchierata ci fa venire in mente di fare un bel giro a San Marino, sulla via del ritorno.
Ah, prima di congedarci, Ines regala a Gaia, Ulisse, un enorme delfino gonfiabile mascotte del parco Oltremare. Si', ma glielo regala GONFIO!! Grazie Ines!!! E cosi', saliamo in macchina, non piu' in 4, ma in 5!!!
L'acquario di Cattolica, anche se da fuori appare un po' bruttino, in realta` e` abbastanza carino. Si divide in 4 padiglioni, verde, blu, giallo e viola, distaccati l'uno dall'altro e, con al centro, una grande zona di verde, nella quale i bambini, specialmente quelli delle scolaresche, possono scorrazzare liberamente. Che dire? Ci e` piaciuto tutto e, nonostante l'assenza dei delfini, il giro e` stato affascinante, in particolare una volta giunti alla vasca degli squali. Stavano li`, imponenti e immobili, che ci fissavano. Un'impressione pazzesca!!!!

 

 

visualizza tutte le foto


Terminata la visita e arrivata l'ora di pranzo, senza cercare tanto, ci fermiamo al self-service "Pesce Azzurro", praticamente attaccato all'acquario. Con pochi euro, abbiamo mangiato discretamente e bevuto (solo acqua, tranquilli!!!) a volonta`. Si`, perche` acqua e vino erano alla spina, nel senso che ti veniva dato il bicchiere, e tu, potevi riempirlo tutte le volte che volevi. Gaia ha pensato che si trattasse di un gioco divertente e cosi`, come appoggiavamo sul tavolo il bicchiere vuoto.....tac......si alzava per riempirlo di nuovo!!! La qualita` del cibo non e` certo eccezionale, ma ci siamo comunque sfamati.
Dopo di che, il nostro giro poteva dirsi concluso e si poteva ripartire, diretti a casa. Ma perche` non fare una piccola tappa a San Marino? Giusto una piccola deviazione in un altro stato. Per i bambini potrebbe essere divertente. E poi, Domenico potrebbe fare delle belle foto!!!
Si`, si`, deciso. Si va  a San Marino!!!!

 

To be continued...

Letto 974 volte Ultima modifica il Martedì, 26 Luglio 2016 08:13
Altro in questa categoria: « 25 APRILE CON GLI ETRUSCHI!!!!!
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.